PROGRAMMA 2019

Clean City

di Anestis Azas e Prodromos Tsinikoris

Piccolo Teatro Studio

10/06/2019 20:30

Sinossi

Anestis Azas e Prodromos Tsinikoris esplorano in Clean City il razzismo del ‘pulito’ e ‘puro’, i pericoli del fascismo, l’immigrazione femminile in Grecia e l’identità della donna di pulizie. Lo spettacolo-documentario è stato creato negli anni della crisi più profonda, quando la Grecia ha visto crescere le narrative di estrema destra che promettevano di ‘pulire’ il paese. Tramite lo sguardo e i racconti personali delle cinque protagoniste Clean City cerca di ridefinire lo stereotipo delle donne di pulizia migranti.

Allo stesso tempo, Clean City esplora le dimensioni storiche, filosofiche e politiche del ‘pulito’, la connotazione nazista della parola e il suo ruolo nell’ideologia razzista e nella creazione della razza ‘pura’. Partendo dalla domanda “Chi pulisce la città di Atene”, i due registi hanno ricostruito una narrativa della società greca basata sulla prospettiva degli stranieri, delle persone che hanno migrato ad Atene in cerca di un futuro migliore.

La decima edizione di Milano incontra la Grecia vede lo sviluppo di una nuova collaborazione con il festival Mittelfest di Friuli che quest’anno dedica un focus sulla Grecia ospitando 6 spettacoli di teatro, musica e danza scelti tra le produzioni più interessanti degli ultimi anni più due forum sull’arte performativa greca e lo stato della Grecia di oggi. Grazie a questa collaborazione e al supporto di Onassis Stegi Clean City di Anestis Azas e Prodromos Tsinikoris si sposterà in Friuli dopo il suo debutto italiano a Milano.

Clean City verrà per la prima volta in Italia dopo essere presentato in 14 paesi.

Durata: 60’ senza intervallo
Con:
Mabel Matshidiso Mosana
Rositsa Pandalieva
Fredalyn Resurreccion
Drita Shehi
Valentina Ursache
Ricerca, testo & regia: Anestis Azas & Prodromos Tsinikoris
Drammaturgia: Margarita Tsomou
Set design & costumi: Eleni Stroulia
Assistente di scena & designer di costumi: Zaira Falirea
Luci: Eliza Alexandropoulou
Musica: Panagiotis Manouilidis
Video: Nikos Pastras
Assistenti alla regia:Andreas Andreou, Ioanna Valsamidou, Liana Taousiani
Management di produzione: Vasilis Chrysanthopoulos
Costruzione di burattini: Yiannis Katranitsas
Appare in video: Nelly Kambouri
Foto: Christina Georgiadou
Coprodotto da:
Onassis Stegi
e Goethe-Institut,
nel contesto del progetto EUROPOLY
EUROPOLY è un progetto dei Goethe-Institutes di Europa in cooperazione con Münchner Kammerspiele, Onassis Stegi, Sirenos -Vilnius International Theatre Festival, Teatro Maria Matos Lisbon e Tiger Dublin Fringe.
Supporto in tournée:
Onassis Stegi

Glossario

NOTIS SFAKIANAKIS:

Cantante pop greco, nazionalista dichiarato che ha espresso pubblicamente la sua simpatia per i regimi fascisti del 20° secolo.

GIANNIS ANTETOKOUNMPO:

Giocatore di basket greco di origine nigeriana nato ad Atene e cresciuto come immigrato di seconda generazione senza documenti legali. La sua carriera è iniziata con la squadra di basket “Philathlitikos”. Dopo essere stato scoperto da uno scout della NBA, si è trasferito negli Stati Uniti. Gli è stata offerta la cittadinanza greca, americana e nigeriana quasi contemporaneamente. Ha scelto la nazionalità greca ed è uno dei membri principali della squadra nazionale da allora.

PETROU RALLI:

Un viale nella parte occidentale di Atene su cui si trova l’unico ufficio di registrazione degli stranieri della città. Non importa se un rifugiato deve richiedere asilo o se un immigrato ha bisogno di rinnovare il permesso di soggiorno, tutte le questioni devono essere risolte lì.

GOLDEN DAWN:

Un’organizzazione politica fondata alla fine degli anni ’70 come un tipico gruppo neo-nazista. Dall’inizio della crisi è diventata una forza nazionalista anti-sistemica e al momento è il terzo partito più grande del parlamento greco con il 7% dei voti. Dopo che il rapper di sinistra Pavlos Fyssas fu assassinato da uno dei loro membri, quasi l’intero gruppo parlamentare fu arrestato e accusato della formazione di un’organizzazione criminale. Il processo contro Golden Dawn è iniziato nell’aprile 2015 e continua ancora. Nel frattempo, tutti i membri del partito sono stati rilasciati dalla custodia investigativa.

Biografie

Anestis Azas, nato a Salonicco, in Grecia, nel 1978, ha studiato alla facoltà di teatro dell’Università Aristotele di Salonicco e alla Ernst Busch Academy of Dramatic Art di Berlino. Come aiuto regista ha lavorato con Dimiter Gotscheff (I Persiani di Eschilo, Teatro Nazionale al Festival di Epidauro 2009) e con Rimini Protokoll (Prometheus in Athens all’Odeon di Herodes Atticus, Atene 2010). A maggio 2011 è stato invitato al International Forum al Theatertreffen di Berlino, con una borsa di studio del Goethe Institut.
Dal 2008 lavora come regista freelancer principalmente in Grecia e in Germania. Negli anni ha collaborato con l’Onassis Stegi e il Teatro Nazionale di Atene, la Ballhaus Naunynstrasse e il Maxim Gorki Theater di Berlino, lo Schauspelhaus Zürich, il Theater & Orchester Heidelberg, il Theaterhaus Jena, il Theater Konstanz, il Kammerspiele München. Il suo lavoro comprende testi classici (Eschilo, Heiner Müller, Koltès), testi di autori contemporanei (Dmitrij Gawrisch, Daniela Janjic, Manolis Tsipos, Sakis Serefas), e dal 2011 principalmente spettacoli teatrali di documentario, mettendo sul palco persone vere. In collaborazione con Martha Bouziouri, ha scritto e diretto Case Pharmakonisi o The right of Water (Athens Festival 2015), uno spettacolo-ricerca sugli annegamenti dei rifugiati nel Mar Egeo e la responsabilità della guardia costiera greca.
Prodromos Tsinikoris lavora come regista, drammaturgo e performer ad Atene e
a Berlino. Nato nel 1981 a Wuppertal, in Germania, da genitori immigrati greci, si è trasferito a Salonicco nel 1999, dove si è laureato presso il Dipartimento di recitazione dell’Università di Aristotele. Nel maggio 2008 è stato invitato al International Forum del Theatertreffen di Berlino. Nel 2009 si è trasferito ad Atene. Lì, ha lavorato come attore con il regista Dimiter Gotscheff (Messaggero in I Persiani, Teatro Nazionale, Atene) e come assistente alla regia e ricercatore con i Rimini Protokoll (Prometheus in Athens). Come drammaturgo ha lavorato anche con Lola Arias, Ana Vujanović e Saša Asentić, Dries Verhoeven,gli “Influx Artist Collective” e con Paul Preciado nel quadro di”“Exercises of freedom” per Documenta 14 di Atene. Nel maggio 2015 ha fatto parte del team drammaturgico ed era il responsabile della ricerca per X Apartments (concetto: Matthias Lilienthal), esibito in appartamenti di cittadini ateniesi e prodotto da Onassis Stegi, per il suo “Fast Forward Festival 2015”.
Per il Athens & Epidaurus Festival ha diretto nello stesso anno una performance/percorso audio nel centro di Atene sul tema dei senzatetto (In the Middle of the Street). Dal 2018 è consulente artistico per le arti performative del Dimitria – Festival di Salonicco.